Follow us on: 
Please installFlashFox - Flash Browser in order to view content on your Android based mobile device.

La nostra storia

La storia della SIRM è legata in maniera indissolubile all’invenzione della Radio e al suo inventore Guglielmo Marconi. Già nel 1905 molte navi avevano adottato la radio per comunicare con le stazioni costiere; in Europa, gli inglesi, possessori di una grande flotta mercantile, furono i primi ad afferrare l’esatto valore di questa invenzione e immediatamente la utilizzarono sulle loro navi, superando in tal modo le incertezze della navigazione.


Gli inglesi furono i primi anche a gestire il servizio radio elettrico sulle navi di altre nazioni, avendo acquistato il brevetto da Guglielmo Risalgono al 1920 le prime leggi e i primi provvedimenti per disciplinare l’evoluzione delle telecomunicazioni; in Italia la prima società concessionaria per la gestione dei servizi radio elettrici di bordo fu la “Compagnia Internazionale Marconi per le comunicazioni marittime”, che nel 1927 si trasformò in “Società italiana radiomarittima” (SIRM) in seguito alla pubblicazione della legge n. 1082 del 16/06/1927, per la disciplina delle comunicazioni marittime.

La società aveva come obiettivo la fornitura e gestione degli apparati radioelettrici di bordo e gli Ufficiale radiotelegrafisti addetti al funzionamento degli apparati e alle comunicazioni, assicurando i collegamenti radio commerciali e le comunicazioni radio di sicurezza alla navigazione (soccorso, urgenza, avvisi di sicurezza alla navigazione).

Il giorno dell'accensione delle luci del municipio di Sydney, compiuta da Guglielmo Marconi, nella sua cabina radio a bordo dell'Elettra, 26 marzo 1930.


Cabina degli apparati radio nel panfilo "Elettra"


Marconi in un gruppo di giornalisti a bordo dell'Elettra


Una delle cabine della nave Elettra


Fiume: D'Annunzio e Marconi a bordo dell'Elettra


A partire dal 1941 la Sirm entrò nell'orbita della ITALCABLE, una dellle principali aziende di Stato per le Telecomunicazioni

Nel 1947, alla scadenza della concessione ventennale della SIRM, fu fondata, dagli armatori privati italiani, una seconda società: la “Compagnia Generale Telemar”, comunemente nota come Telemar, che affiancò la Sirm nella gestione dei servizi radioelettrici della nostra marina mercantile.

Nel 1994 anche la SIRM fu coinvolta nel generale processo di riassetto del sistema delle telecomunicazioni pubbliche italiane, infatti la Telecom Italia S.p.A. nacque attraveso l’incorporazione delle società IRITEL, ITALCABLE, Telespazio e SIRM. 

Con la nascità di Telecom Italia, la SIRM ha continuato ad operare sul mercato come unità di business Servizi Radiomarittimi e Assistenza alla navigazione. Nel 2006 il gruppo ITS – Information Technology Services S.p.A. ha rilevato questo ramo d’azienda dalla Telecom Italia, continuando ad operare sul mercato con il nome di ITS Servizi Marittimi e Satellitari.

    

Nel 2009 viene la società cambia la sua ragione sociale in SIRM S.p.A. e rilancia anche il vecchio logo, caratterizzato dalla presenza della nave Elettra. La nuova SIRM punta a valorizzare le esperienze e competenze del marchio, con una forte focalizzazione sulle innovazioni tecnologiche, sui nuovi sistemi di comunicazione satellitare e sulle applicazioni ICT per il settore marittimo.